4 semplici consigli per superare i dilemmi etici sul posto di lavoro

0
9

L’etica è sempre stata oggetto di un dibattito filosofico di alto livello. Il motivo è il fatto che è sempre avvolto nel velo dell’ambiguità. Oltre a questo, le questioni etiche penetrano in ogni istanza della nostra vita. Hai dilemmi etici nella tua vita familiare, dilemmi etici nelle tue abitudini e persino dilemmi etici sul posto di lavoro. Quest’ultimo è ancora più complesso, visto che a volte è regolato da una politica aziendale.

Ora, mentre un tentativo di regolare le questioni etiche suona come qualcosa di impossibile fin dall’inizio, la verità è che può aiutare a fornire alcune linee guida su come comportarsi in determinati scenari. Con questo in mente e senza ulteriori indugi, ecco una guida completa che dovrebbe aiutarti a superare i dilemmi etici sul posto di lavoro.

1. Un codice professionale

In alcune professioni, c’è questa cosa nota come codice professionale. Ciò è particolarmente vero in campi come l’assistenza sanitaria, dove, come medico, devi effettivamente prestare giuramento che:

  • Prescrivi solo trattamenti benefici
  • Astenersi dal causare danni
  • Tratta tutti allo stesso modo
  • Considera i tuoi colleghi come una famiglia

Mentre molte persone possono vedere questa come una tradizione rimasta, la verità è che in realtà aiuta molto a risolvere tutti i tipi di dilemmi morali.

Altri, invece, si lamentano del fatto che avere un codice professionale sia una facile via d’uscita. Dopotutto, non devi nemmeno usare la tua bussola morale se hai tutto per iscritto. Attenersi al codice, tuttavia, non è sempre facile.

Inoltre, una volta scritto, il codice professionale non dovrebbe essere visto come scolpito nella pietra. Invece, è necessario rivederlo dopo alcuni eventi importanti e verificare se resiste. Le cose cambiano, si verificano nuove situazioni (senza precedenti) e ogni giorno impari nuovi modelli e comportamenti di comportamento. Perché non fare uno sforzo per stare al passo con i tempi.

2. Rendi questo problema sistemico

È importante che le tue politiche etiche siano rilevanti e che le tue soluzioni siano organizzate attorno alla tua struttura aziendale. Secondo gli esperti dietro Ergonomia Albala valutazione del rischio sul posto di lavoro è il primo passo necessario di questo percorso, poiché fornisce un problema specifico da affrontare.

Oltre a questo, devi anche sapere cosa fare in scenari specifici. Ad esempio, cosa succede se la tua azienda riceve un informatore? Un segreto aziendale è una priorità più alta rispetto a esporre una pratica commerciale non etica? In che modo questo si riflette sulla tua azienda nel suo insieme?

3. Non aver paura di prenderti il ​​tuo tempo

La scusa principale che la maggior parte delle persone usa in una situazione con un dilemma etico è che hanno agito d’impulso o che non hanno avuto il tempo di pensarci. Prima di tutto, di solito non è così. È una scusa comoda e pragmatica che puoi usare per la tua ginnastica mentale.

In secondo luogo, nella maggior parte dei casi, di solito non è troppo tardi anche dopo che l’atto è terminato. Per esempio:

  • Se ti sei preso il merito del lavoro di qualcun altro, non è troppo tardi per confessare. Anche se questo accade diverse ore o giorni dopo.
  • Se hai preso qualcosa dal lavoro, puoi riportarlo indietro.
  • A volte si può rimediare al furto di tempo aziendale rimanendo volontariamente fuori orario (senza compenso).

Questo ti metterà ancora nei guai? Molto probabilmente. Tuttavia, la penitenza non avrebbe mai dovuto essere facile e c’è un prezzo che dovrai pagare per uscire da questo scenario con la coscienza pulita e creare un ambiente di lavoro migliore.

4. Dai a tutti una possibilità

Un’altra cosa che devi prendere in considerazione è che, data la possibilità di sistemare le cose, le persone faranno la scelta giusta. Vede, misure più severe di solito portano a crimini più atroci. Pensaci: se rubare una sola matita e rubare beni per un valore di $ 1.000 sono entrambi penalizzati dalla perdita del lavoro, non ha davvero senso mantenerlo piccolo.

La politica di tolleranza zero funziona bene solo nella pratica. In effetti, funziona solo come deterrente, visto che manterrà all’erta i meno audaci dei tuoi dipendenti. Allo stesso tempo, non è una soluzione praticabile a lungo termine.

Potrebbe anche avere un impatto negativo sui tuoi sforzi di attrazione e fidelizzazione del talento, visto che, anche coloro che non hanno intenzioni disonorevoli, potrebbero vederti come ostile o autoritario. Tutto sommato, essere tolleranti è raramente visto come una debolezza.

In conclusione

Alla fine, i dilemmi etici sono sempre difficili da risolvere. Non sono sempre illegali e si potrebbe obiettare che non sono nemmeno sempre immorali. Tuttavia, sono problematici e possono avere un impatto duraturo sulla struttura aziendale, sulla reputazione, sul morale della forza lavoro e molto altro. Questo è il motivo per cui è necessario risolverli rapidamente e assicurarsi che siano risolti nel miglior modo possibile. Cercare un aiuto esterno non è mai una cattiva idea, ma è molto più importante imparare a mettersi nei panni degli altri. Lo vuoi sempre migliorare i risultati della tua azienda e la risoluzione di problemi etici è tra i principali contributori a questo obiettivo.