Raffinato vs olio di cocco vergine: qual è il migliore per la tua pelle

0
28
Raffinato vs olio di cocco vergine: qual è il migliore per la tua pelle

Non tutti gli oli di cocco sono uguali. Quando si confronta l’olio di cocco raffinato con quello extra vergine, scoprirai che questi due tipi sono in realtà abbastanza diversi. Prima di scegliere uno sull’altro, è fondamentale comprendere le differenze specifiche. Uno soddisferà le tue esigenze notevolmente meglio dell’altro, a seconda dell’uso per cui stai usando l’olio.

Perché l’olio di cocco è così popolare per la cura della pelle?

L’olio di cocco è un popolare prodotto per la cura della pelle grazie alle sue numerose proprietà terapeutiche e antietà. È l’olio più sicuro anche per le pelli più delicate e può essere utilizzato dalla testa ai piedi come crema idratante, struccante, lavaggio del viso, trattamento per le condizioni della pelle e persino applicazione sui capelli.

Applicazione sulla pelle

Molte persone sono scoraggiate dal concetto di applicare l’olio sulla pelle o credono che, poiché hanno la pelle grassa, la cura della pelle con olio di cocco non funzionerà per loro. Ma ci sono buone notizie: l’olio di cocco è adatto a tutti i tipi di pelle.

L’applicazione di oli nutrienti sulla pelle grassa aiuta a esfoliarla rompendo e sciogliendo l’olio in eccesso senza privare la pelle della sua barriera lipidica naturale. Questo è il motivo per cui usare l’olio di cocco per pulire il viso o usarlo come idratante per il viso può giovare alla pelle grassa.

È anche molto efficace per la pelle secca, che si verifica quando ci mancano gli oli con conseguente pelle ruvida, secca o squamosa. L’uso topico di un olio nutriente come l’olio di cocco aiuta a mantenere la barriera lipidica, che riduce la perdita di acqua, previene il danno ossidativo e promuove l’azione antibatterica.

Puoi usare l’olio di cocco per detergere il viso e rimuovere l’olio che si è indurito sulla pelle a causa di sostanze inquinanti e pori chiusi. È stato scoperto che l’olio di cocco aiuta a inibire la crescita dei batteri associati all’acne grazie alle sue caratteristiche antibatteriche. Grazie alle sue qualità antinfiammatorie, riduce efficacemente l’infiammazione e il gonfiore legati all’acne.

Condizioni della pelle come l’eczema trarranno beneficio dall’olio di cocco aumentando l’idratazione della pelle e riducendo al minimo le infezioni della pelle. Promuove anche la guarigione delle ferite, migliorando l’attività del collagene e degli enzimi antiossidanti.

Benefici per la pelle

L’olio di cocco è un grasso saturo presente in natura costituito da acidi grassi a catena media. L’olio di cocco è una delle poche fonti di acidi grassi a catena media, motivo per cui è così benefico per la pelle.

Il principale acido grasso a catena media dell’olio di cocco, l’acido laurico, ha dimostrato di avere proprietà antibatteriche, antivirali, antimicotiche e antinfiammatorie. Vari composti chimici inclusi nell’olio di cocco, come fitonutrienti e polifenoli, agiscono come antiossidanti e hanno altre qualità di supporto e protezione dei tessuti.

Olio di cocco raffinato vs extravergine: quali sono le differenze?

Sebbene l’olio di cocco possa sembrare un prodotto semplice e senza complicazioni, sul mercato esiste una gamma illimitata di marche e varietà, che rende molto più difficile selezionare il miglior olio di cocco per la cura della pelle. Questo rende più importante capire le differenze quando si utilizza raffinato e vergine olio di cocco per la pellecura. La principale distinzione tra questi due tipi di olio di cocco è il modo in cui viene prodotto, che ha un impatto sui suoi attributi fisici come il sapore e il punto di fumo una volta riscaldato.

L’olio di cocco vergine è prodotto con carne di cocco che non è stata elaborata in alcun modo. Tutti i fitonutrienti e i polifenoli presenti in natura sono conservati nell’olio di cocco vergine, che deriva dalla carne di cocco fresca. L’olio può essere estratto dalla noce di cocco in due modi. Il processo a secco prevede la spremitura dell’olio di cocco dalla polpa di cocco essiccata con una macchina. Il metodo umido prevede l’estrazione sia del latte di cocco che dell’olio di cocco dalle noci di cocco fresche prima di separare i due. A temperatura ambiente, l’olio di cocco vergine è solido e ha un sapore e un aroma di cocco pronunciati. Il suo punto di fumo è di 350°F (177°C).

L’olio di cocco raffinato è ottenuto da carne di cocco essiccata che è stata estratta utilizzando solventi chimici. Questo metodo di produzione richiede la purificazione dell’olio di cocco mediante raffinazione, il che significa che alcuni degli elementi buoni vengono persi. Ha un punto di fumo più alto rispetto all’olio di cocco vergine di circa 400–450 ° F (204–232 ° C), rendendolo più adatto per la cottura a fuoco alto. È tipicamente insapore e inodore.

Ha importanza quale tipo di olio di cocco usare sulla pelle?

L’olio di cocco è noto per i suoi benefici per la salute e la bellezza: può essere utilizzato per quasi tutto! Ma quando si tratta di scegliere l’olio di cocco vergine rispetto all’olio di cocco raffinato, è necessario utilizzare un olio di alta qualità o non usarlo affatto. Puoi usare olio di cocco raffinato per la cura della pelle se la fragranza della varietà vergine ti infastidisce, ma quest’ultima è la scelta migliore.

L’olio di cocco vergine è non trasformato, puro, ha un profilo nutritivo di qualità e offre più benefici alla pelle. Mantiene il delizioso profumo di cocco tropicale mantenendo tutti gli elementi benefici per la pelle, tra cui la vitamina E e gli antiossidanti.

Come scegliere l’olio di cocco della migliore qualità per la tua pelle?

Per l’applicazione sulla pelle, è meglio cercare cocco vergine biologico poiché è stato minimamente lavorato. Cerca etichette che includano parole come ‘grezzo’, ‘espulsore pressato o ‘pressato a freddo.

Il cibo è crudo quando non viene lavorato. Il cibo crudo fa appello alle persone perché ha più sostanze nutritive perché ha subito meno lavorazioni. Sebbene il termine “crudo” sia usato vagamente dai marketer, di solito significa che l’olio non è mai stato lavorato usando calore o sostanze chimiche, che sono note per distruggere gli enzimi naturali.

L’olio di cocco vergine viene spremuto in panello e spesso viene anche spremuto a freddo. L’olio viene estratto utilizzando un frantoio che spreme l’olio da una noce di cocco fresca. Può anche essere estratto utilizzando una tecnica naturale denominata centrifuga, che fa girare la polpa di cocco per isolare l’olio. Nulla viene aggiunto all’olio utilizzando questi metodi che lo rendono un prodotto pulito e puro.

L’olio di cocco raffinato passa attraverso vari livelli di lavorazione e utilizza solventi per espellere l’olio e può essere sbiancato o deodorato.

Dove puoi trovare e acquistare i migliori prodotti per la cura della pelle con olio di cocco?

È importante conoscere le differenze tra l’olio di cocco raffinato e quello vergine quando si scelgono prodotti per la cura della pelle di qualità. Tuttavia, con così tanti prodotti a base di olio di cocco tra cui scegliere, potrebbe essere scoraggiante sapere quali sono i migliori.

Presta attenzione ai marchi di fiducia che vendono olio di cocco del commercio equo e solidale e forniscono informazioni complete e corrette sul processo di estrazione. Quando selezioni un prodotto di qualità con olio di cocco, godrai di numerosi benefici per la pelle, come una migliore uniformità, una corretta idratazione, guarigione e nutrimento. Funziona anche come protezione solare naturale, proteggendo la pelle dai raggi dannosi del sole.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui